Giulio Regeni, vissuto (e ucciso) come un egiziano

Giulio Regeni è svanito nel nulla. Come Ibrahim Halawa. Omar Salah. Mohammed El-Gindi. Mohamed El-Shafie. Islam Khalil. Ashraf Shehata. E molti altri. Non è ancora chiaro chi l’abbia torturato ed ucciso. Ma è impossibile, parlando del nostro Giulio, non pensare a tutti i giovani desaparecidos egiziani, torturati, in alcuni casi uccisi, in altri tenuti in cella per oltre due anni. Come Ibrahim Halawa, cittadino irlandese arrestato mentre era in vacanza in Egitto. Aveva diciassette anni. Ora ne ha venti, ed è sempre dentro in attesa di un processo di massa insieme ad altri 494 giovani.

Giulio ha vissuto come un egiziano, parlato come un egiziano, mangiato come un egiziano. Ed è stato ucciso come un egiziano.

 

Leggi il resto dell’articolo qui

Share This:

0 thoughts on “Giulio Regeni, vissuto (e ucciso) come un egiziano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*